SERVIZI DI QUARTIERE E SPAZI PUBBLICI IN VIA DELLE VIGNE

PROGETTO PREMIATO CON MENZIONE D'ONORE

Il sistema delle piazze e degli spazi aperti che è stato proposto per la nuova centralità di via delle Vigne risolve le discontinuità altimetriche lavorando su due quote diverse, tali da recuperare in parte il dislivello e aprendo la vista verso il paesaggio della Tenuta dei Massimi. in questo modo verso nord-est è impostata la piazza alta, naturale continuazione dell’insediamento residenziale; un portale misura l’intera dimensione della piazza e segna l’accesso agli spazi pubblici, definendone allo stesso tempo, in maniera netta, il confine verso l’area di parcheggio P2. Sotto questo portale è alloggiato un piccolo corpo edilizio di un piano che contiene un’edicola e un nolo bici, con relativo parcheggio biciclette. Una vasca di accumulo per le acque piovane è bordata, su due lati, da una lunga panca in calcestruzzo, posta in parte sotto il portale; in tal modo, la panca sarà utilizzata tanto d’estate, nella sua parte in ombra, tanto d’inverno, nella sua parte esposta al sole; una serie di vasche verdi disegnano il parterre di questo spazio urbano. Verso sud-ovest è situata la piazza bassa, che si configura quale platea panoramica aperta sul paesaggio della campagna romana. Per questo motivo l’edificio del centro civico, che chiude planimetricamente l’area verso sud-ovest, viene sollevato dal suolo e diviso in due livelli separati da un piano pilotis, dal quale si accede al bar caffetteria e al nucleo dei collegamenti verticali. In tal modo, l’edificio del centro civico funziona come architettura- scambiatore tra spazio urbano e dimensione paesaggistica, sia dal punto di vista percettivo che dal punto di vista fisico, attraverso percorsi pubblici che sfruttano il piano pilotis, o direttamente dal suo interno, alla quota delle sale polivalenti. A chiudere l’area, verso nord-ovest, è il lotto degli asili. Questi sono impostati alle due diverse quote di progetto e accessibili direttamente dalle piazze, mentre i parcheggi degli insegnanti e gli accessi del personale sono posti sul retro. A corredo del disegno degli spazi pubblici vengono predisposti due playground; il primo riservato ai bambini, il secondo riservato agli adulti, attrezzato con campo di basket, campo di bocce e spalti. Il playground adulti può anche essere gestito direttamente dal centro civico. 

2008

concorso internazionale di progettazione

MENOEPIU' 6

localizzazione ROMA

committente COMUNE DI ROMA

costo dell'opera 9.014.063 EURO

dati dimensionali 4500 MQ

fase PRELIMINARE

con arch. Daniela De Filippis, Caterina La Cava, Manuela Raitano per studio A4